Acquarica del Capo

Acquarica del Capo è un piccolo centro agricolo nell’entroterra, a pochi chilometri da Torre Vado e da Posto Vecchio, confinante con il comune di Presicce. Qui il territorio è stato un tempo dominato dagli acquitrini e dalle paludi, che ancora oggi caratterizzano i dintorni del piccolo comune salentino.

Un tempo è stato un importante centro feudale, come testimonia il possente torrione circolare, unica testimonianza rimasta del possente Castello Normanno che dominava n tempo su queste terre.

E’ una bella escursione da compiersi in giornata se soggiornate sul lungomare ionico tra Torre Vado e le marine di Salve, anche per procurarsi uno degli oggetti caratteristici dell’artigianato locale, tuttora fiorente.

fotodelbassosalento-21

Qui infatti, proprio per la conformazione acquitrinosa da sempre cresce rigoglioso il giunco, con cui in paese si confezionano gli oggetti di uso comune come ceste, panieri, ed i vari contenitori che un tempo erano assolutamente indispensabili nella vita e nell’economia agricola.

Oggi tali oggetti sono stati sostituiti da prodotti in plastica, ciononostante ad Acquarica del Capo la lavorazione del giunco prosegue come un tempo, magari non più per produrre oggetti di uso quotidiano, ma per prodotti da decorazione e di ornamento.

Come tutte le tradizioni popolari anche quella della lavorazione del giunco ha la sua ritualità ed una gestualità antica rimasta immutata dalla notte dei tempi.

Da visitare nei dintorni la monumentale Masseria di Celsorizzo, con una grande Torre Colombaia e l’antica Cappella di San Nicola, risalente all’undicesimo secolo al cui interno un affresco del Cristo di chiara origine greca, come attestano le iscrizioni in greco presenti sul dipinto.

Ruggiano

Ruggiano è una piccola frazione del comune di Salve, a poca distanza da Posto Vecchio. Piccola ma con diversi monumenti interessanti che ne fanno una località da visitare assolutamente se siete nei dintorni.

Innanzitutto da vedere il Santuario di Santa Marina, con la sua particolare facciata divisa perfettamente in due da una lesena centrale, con due portali di ingresso riccamente decorati in stile barocco e sovrastati da due finestroni anch’essi decorati. La struttura originale della facciata continua con le due navate interne, tra

fotodelbassosalento-12

le quali si possono ammirare un prezioso altare in marmo sovrastato da un affresco raffigurante Santa Marina.

Della santa è presente anche una statua in legno, particolarmente conosciuta perchè meta delle visite dei pellegrini che qui si recavano per guarire da una malattia particolarmente insidiosa, l’itterizia. Tale malattia era legata ad una credenza popolare che voleva che il malato fosse stato colpito dal male a causa del fatto di aver orinato contro l’arcobaleno che avrebbe così infettato il suo sangue colorandolo di giallo.

Tale credenza non è diffusa solo qui ma anche in altre parti d’Italia, e la tradizione di Ruggiano vuole che i pellegrini, prima di entrare nel santuario per liberarsi dal male avrebbero dovuto orinare sotto qualche struttura a forma di arco, recitando versi.

Il Comune di Salve

Salve è il comune nel quale si trova la marina di Posto Vecchio dal quale dista circa 4 km. Probabilmente deve il suo nome al latino SALVIUS, un condottiero romano il quale ricevette tali territori in seguito alla vittoria ottenuta contro i messapi.

In tutto il territorio di Salve sono presenti diverse testimonianze archeologiche della presenza dell’uomo sin dall’età del bronzo: le grotte Montani, la Chiusa dei Fani e i resti dei Messapi, il sito di Spigolizzi, le Tombe Megalitiche, i Dolmen, le Specchie.  Di particolare interesse a Salve, il famoso Organo DELL’OLGIATI, un organo funzionante che si trova nella CHIESA di San Nicola.

Salve è un centro molto attivo nel capo di Leuca, anche se le manifestazioni, le sagre e gli incontri culturali avvengono particolarmente nel periodo estivo, non mancano singolari ed interessanti iniziative nel corso di tutto l’anno.

Torre Pali e la Spiaggia

TORRE PALI, la spiaggia
Torre Pali si trova subito dopo la Marina di Pescoluse, fa parte delle marine del comune di Salve insieme a Posto Vecchio, Pescoluse e Lido marini.

Torre di Torre PaliSi presenta come una graziosa marina sviluppatasi intorno alla spiaggia antistante all’antica torre di avvistamento, con una grande e accogliente piazza nella quale sono concentrati diversi servizi.

Una Torre saracena fa da simbolo allo splendido scenario della spiaggi si torre pali tra le barche da pesca e la natura incontaminata.

Il litorale di Torre Pali è prevalentemente sabbioso e si alterna a piccoli tratti di roccia bassissima e di facile accesso e dal quale si può raggiungere a nuoto la piccola ISOLA DELLA FANCIULLA, un isolotto calcareo vicinissimo alla riva e circondato da leggenda e mistero.